MAXIMA CULPA

"Un'indagine senza respiro, tra piste internazionali e mitologiche visioni,
eterna lotta tra il bene ed il male.
"

il peccato tra le pieghe della devozione

In una Verona letargica per il caldo estivo, Loreta Assensi, giovane ispettore di polizia, indaga su alcuni strani episodi accaduti tra le boscose colline che sovrastano la città scaligera: ragazzate e nulla più secondo i suoi superiori. Nessuno sospetta quanto la sensuale investigatrice sta per scoprire. Un brutale omicidio macchia di sangue i sentieri che corrono tra le ville della Verona bene, un'ombra maligna che serpeggia tra i pini ed i cipressi delle Torricelle. Lassù, dove lo sguardo abbraccia un panorama fatto di campanili, croci e santità, la fede di un'intera comunità parrocchiale vacilla alle lusinghe del peccato e nasconde verità inconfessabili tra le pieghe della devozione. Un'indagine senza respiro che, tra piste internazionali e mitologiche visioni di un oriente biblico, racconta l'eterna lotta tra il bene ed il male.


Da Goodreads.Com
C'è una buona dose di tensione emotiva che alimenta l'oscura vicenda di cui è protagonista la giovane ispettrice di polizia Loreta Assensi, una storia il cui ritmo narrativo cresce d'intensità mano a mano che l'indagine criminale entra nel cuore delle tenebre, quelle dell'animo umano, che percorrono ogni riga di Maxima Culpa, ultima fatica in giallo per Marco Nundini. A fare da sfondo ad un macabro corollario di reperti, l'area collinare e le boscaglie fitte delle Torricelle, la "Verona bene" nascosta, quasi occultata, al resto della città scaligera che si sveglia di colpo innanzi alla possibilità di un omicida seriale che allunga le sue mani sul tranquillo vivere quotidiano, nascosto forse sotto le vesti talari di chi ogni giorno predica la fede. Peccato e fede sono, infatti, i due ingredienti principali per questa ricetta letteraria che vede Loreta Assensi, la rossa scaltra e sensuale, affiancata da un gruppo di "aiutanti sul campo" assolutamente originali, tanto piacevoli, quanto ironiche nella caratterizzazione dell'autore.

IL LIBRO

Dettagli tecnici

Consulta l'anteprima e le schede bibliografiche

Da Wuz.it

Decisamente meno labirintico del precedente romanzo che l'autore dedica alla giovane ispettrice dell'anticrimine veronese, questo Maxima Culpa sale di tensione di pagina in pagina, quasi a voler creare un parallelismo con la risalita delle Torricelle, la boscosa collina che sovrasta Verona, location scelta per le indagini su una serie di omicidi dal sapore quasi mistico. Un eccellente tentativo per confondere le acque e dare suspence alla trama. Da leggere.

Il book trailer del romanzo maxima culpa

Realizzato per la prima edizione del romanzo, pubblicata nel 2010 da Ibiskos Editrice Risolo, successivamente rieditata per il tipi de IlFilografo nel 2013, questo booktrailer, presentato in concorso al Pisa Book Festival 2010, si è guadagnato il secondo posto nel concorso My Booktrailer. Senza dubbio un ottimo successo per questo video firmato Loretta Turrini del romanzo Maxima Culpa di Marco Nundini. Presenti Elvira Todaro, direttrice artistica del laboratorio di Cultura Digitale dell'Università di Pisa, Daniele Segre, regista, Roberto Arduini, giornalista e redattore de «l'Unità», Saverio Simonelli della trasmissione La Compagnia del Libro.

Anno di produzione booktrailer: 2010
Realizzazione: ilFilografo®/Marco Nundini
Storyboard: Marco Nundini
Regia: Loretta Turrini
Colonna sonora: Battle Preparations su licenza Partners In Rhime Inc / MusicLoops Com
 

NARRATIVA

home narrativa

Dalla pagina principale della sezione narrativa dedicata all'autore potrai leggere le sinossi dei tre romanzi pubblicati e raggiungere le pagine con le schede bibliografiche dei titoli pubblicati da Marco Nundini 

VITE CORSIVE

La rivoluzione digitale del secondo millennio ha ormai cancellato il corsivo, il ductus della scrittura, trasformando quei caratteri tanto cari alle passate generazioni in geroglifici incomprensibili. Un caso per l'ispettore Loreta Assensi.

isole erranti

Sono storie di isole. L'isola nell'isola, spazio immaginario nella dimensione fisica di un frammento di crosta terrestre circondato dalle acque. L'isola di pura spiritualità, che si eleva dal mondo materialistico.

Condividi questa pagina con chi vuoi