FOTOGRAFO

"Un viaggio di mille miglia inizia con un passo". Laozi

Raccontare Con la luce

Ancora prima dell'esordio giornalistico sulla carta stampata, la macchina fotografica accompagna l'autore sulle strade del mondo, così da consentirgli sin dall'inizio del suo percorso professionale di sviluppare reportage completi di testi ed immagini. Dall'inizio degli anni '90 lavora come free lance per prestigiose testate di viaggi, natura e turismo. Le sue immagini, anche con l'etichetta Marcopolo Reporter Fotografi, compaiono con frequenza su edizioni italiane ed estere.

IL RACCONTO DEL MONDO CHE CAMBIA

Nel 1997 è allestita, nella sala arrivi dell'Aeroporto Internazionale di Bologna, una mostra fotografica con le immagini di Marco Nundini e Paola Oleari dedicate ai bambini di tutto il mondo. Visitata da centinaia di passeggeri, patrocinata dall'Unicef e sponsorizzata da Lufthansa, ha raccolto favorevoli pareri di critica.

quando una foto diventa copertina

L'attività dell'autore nel campo del reportage lo impegna, come qualificato freelance, in una intensa produzione fotografica. L'epoca è ancora quella dell'emulsione fotografica, la pellicola tanto per intenderci, e l'attenzione all'immagine non è solo cosa tecnica o elemento chiave del comunicare, ma anche rilevante fulcro economico di ogni servizio giornalistico. Ogni fotogramma pesa anche monetariamente in termini di pellicola e di sviluppo della stessa, termini che scompariranno nell'epoca del digitale.

La fotografia che diventa copertina assume un ruolo da protagonista per la carta stampata. Non solo un'immagine accattivante, ma un concentrato di emozioni, di sensazioni, di parole non scritte che rievocano un luogo, richiamano ad un particolare ambiente o una situazione, il tutto in modo talmente forte da spingerci a sfogliare l'intera rivista per addentrarci nei suoi contenuti.

Una copertina può e deve essere molte cose. Il punto di partenza per un viaggio a pedali tra i colli della Toscana, un viaggio tra i tramonti nordici in camper, con tutta la famiglia, l'ingresso di una porta magica che si apre su miti ancestrali e riti ormai dimenticati. Oppure il simbolo di una terra estrema dove ogni elemento architettonico ne richiama la virile ruvidità. Dai deserti del nord Africa con i campi tendati montati per seguire antiche tracce perdute tra le dune, sino a nordiche latitudini, dai verdi intensi del Galles ai blu cobalto delle repubbliche baltiche. Sino agli estremi del pianeta, tra i ghiacci e gli orsi dell'Alaska.

Anche su Lonely Planet

Tanti sono i luoghi che, visitati dall'autore, si sono trasformati i prime pagine indimenticabili sulle maggiori testate specializzate nel settore dei viaggi, del turismo e della scoperta. Numerosi, non meno importanti, gli inserti e le immagini "speciali" pubblicate in seno ai magazine. Anche Lonely Planet, la più prestigiosa e conosciuta collana di guide turistiche al mondo, sceglie una foto dell'autore per la prima edizione Laos in lingua italiana.

COVER DA TUTTO IL MONDO

Prosegui il viaggio...

... nella sezione Narrativa

O cambia la rotta

utilizzando questo menù dedicato all'autore

 
 

Condividi questa pagina con chi vuoi